Utenti Home       Utenti Aziendali       Chi Siamo       Contratto EULA.

Dettaglio news

Il tuo computer è molto lento? Ecco cosa fare!
- MARTEDÌ 15 GENNAIO 2019


Quando si acquista un pc nuovo, probabilmente la prima cosa che ci colpisce è la velocità col quale questo avvia il sistema operativo e svolge tutte le successive operazioni, come se i programmi si aprissero in maniera quasi istantanea. Alla lunga però, se non ci occupiamo di tenere "pulito e in ordine" il nostro sistema operativo, questo finirà inevitabilmente per rallentarsi, le operazioni (avviare il sistema operativo o qualsiasi altro software) richiederanno molto più tempo, si faranno più frequenti i crash. 

I motivi di tali rallentamenti possono ovviamente essere molteplici, quindi ne analizzeremo solo alcuni, i più comuni, e vedremo come affrontarli. 

1. Troppi software inutili/obsoleti
Uno dei primi motivi di rallentamento dei pc è la presenza di troppi software, installati nel corso del tempo. Che cosa fare? Per prima cosa è importante alleggerire il pc disinstallando i software che non ci servono più. Sono disponibili in Internet molteplici applicazioni pensate ad hoc per disinstallare i software, ma è possibile anche procedere alla disinstallazione tramite il Pannello di Controllo di Windows. Oltre a questa operazione consigliamo, dove possibile, di privilegiare l'uso di servizi online, che non richiedono alcun download per funzionare. 


2. Ridurre i programmi eseguiti all'avvio
Qui parliamo nel dettaglio dei tempi di avvio del sistema operativo: quando un sistema operativo viene avviato, oltre a se stesso, esegue anche una serie di software che risultano impostati per avviarsi all'accensione del pc. Più software il sistema operativo deve eseguire al momento dell'accensione, più l'utente deve attendere per utilizzare il computer. Per velocizzare l'avvio del SO è utile ridurre il numero di questi software, disabilitandoli dalla lista dei programmi allo startup. Per farlo basta digitare "Gestione attività" nel campo di ricerca della Barra di Start, quindi cliccare sulla scheda "Avvio". Viene visualizzato l'elenco dei programmi in startup, con la possibilità di abilitare o disabilitare i vari software all'avvio. Alcuni software come Skype, Dropbox, i vari Support/Assistant del vendor del pc possono essere disabilitati all'avvio e attivati manualmente quando sarà utile usarli. 


3. Malware e file spazzatura incidono pesantemente sulle prestazioni
I malware sono tra i principali motivi di un pc lento: questi infatti occupano risorse del sistema, eseguono processi e operazioni dannose. L'insieme delle loro attività può incidere pesantemente sulle prestazione del dispositivo. In questi casi occorre una buona e solida soluzione antivirus, con la quale effettuare a cadenza regolare approfondite scansioni del dispositivo. 

Per quanto riguarda invece i file spazzatura è utile eliminarli dall'hard disk per liberare spazio: parliamo di tutti quei file che appartengono a software non più installati sul PC, file temporanei generati dalle app ancora in uso, insieme a tutto ciò che effettivamente non usi più (foto, video, altri software, documenti ecc...). Le operazioni di pulizia possono essere eseguiti con svariati software, sia gratuiti che a pagamento (tra i più famosi CCleaner e FileCleaner), ma anche con l'utility Windows "Pulizia Disco", disponibile in tutte le edizioni del SO di Microsoft. 

Basta digitare "pulizia disco" nel campo di ricerca della Barra di Start quindi cliccarci sopra o premere invio: l'utility si apre chiedendo quale unità ripulire (solitamente C:), poi chiede di spuntare le voci relative agli elementi che si vogliono rimuovere (il cestino, i file temporanei di Windows ecc..). 


NB: sconsigliamo ad utenti poco esperti il clic su "Pulizia file di Sistema". Questa funzionalità è utile, perché permette di cancellare alcuni file di sistema non utili, come i file residui degli aggiornamenti di Windows, ma richiede che si sappiano ben riconoscere i file di sistema che possono essere "sacrificati" da quelli che sono comunque necessari per il funzionamento del computer. 

4. Deframmentare il disco rigido
Negli hard disk comunemente diffusi, a funzionamento magneto-meccanico, i dati sono scritti in maniera casuale nelle celle di memoria libere. Può capitare, però, che un file o un programma non possano essere salvati su spazio libero in celle consecutive: in questo caso il file viene diviso in pacchetti che vengono salvati in posizioni differenti, non necessariamente consecutive. Questo genera quel che viene comunemente definita frammentazione del disco rigido, un fenomeno che, a lungo andare rallenta il pc. 

Windows offre ai suoi utenti uno strumento per la deframmentazione del disco rigido, inoltre ci sono svariati software terzi, che possono svolgere la stessa funzione. E' sufficiente digitare "Deframmenta e ottimizza unità" nel campo di ricerca della Barra di Start per visualizzare l'utility di Windows. Questa operazione ottimizza l'archiviazione dei dati nella memoria del computer, riducendo la frammentazione tramite la modifica dell'allocazione dei file, affinché ciascuno risulti memorizzato in una zona fisica continua: ciò consente una drastica riduzione dei tempi di accesso e lettura dei file. 
 


NB: tale problema non affligge gli SSD, a causa del meccanismo di salvataggio dei dati sul dischi allo stato solido. 


Leggi tutte le news     |     Leggi tutti gli update
Ultime news

GIOVEDÌ 14 OTTOBRE 2021
Quick Heal: report 2° trimestre 2021 sulle minacce informatiche. Le minacce per Android
Il report trimestrale fornisce una panoramica dei rischi informatici più pericolosi e diffusi nel 1° trimestre 2021. Si divide in due sezioni, una per Windows e una per A...

leggi tutte le news

Premi e Certificazioni

La qualità dei prodotti Quick Heal vanta innumerevoli premi e certificazioni a testimonianza della sempre crescente importanza del marchi a livello mondiale nel settore Antivirus e sicurezza informatica

Continua a leggere »

Chi siamo
Panoramica
La nostra storia
Leadership
Premi & Certificazioni
Scheda riepilogativa
Clienti
Trova un rivenditore
Manuali e schede tecniche
Chiedi aiuto
Contatti
Update
Rivenditori
Diventa rivenditore
Strumenti di supporto
Link rapidi
Rinnova ora
File di installazione
Supporto
Contratto EULA.

S-MART è un marchio di proprietà netWork Sas
P.IVA: 05345670482
Telefono: 055430352

© 2021 nwk - Privacy Policy - Cookie Policy - Login