Utenti Home       Utenti Aziendali       Chi Siamo       Contratto EULA.

La nostra storia

Attiva fin dal 1993, Quick Heal Technologies nasce principalmente come un centro di assistenza computer. Adattamenti e innovazioni tecnologiche costanti sono ricorrenti nella storia della società.

Pioniera della ricerca e sviluppo di antivirus in India, 20 anni dopo Quick Heal rappresenta un punto di riferimento mondiale per gli standard di sicurezza dei computer ed è ormai affermata e riconosciuta come un fornitore di soluzioni di sicurezza IT.

La storia di Quick Heal Technologies è fatta di semplicità e innovazione incentrata su alcuni punti chiave:
  • Credere nella creazione di soluzioni di sicurezza che garantiscano la continua disponibilità delle risorse, dell'attività aziendale e delle esperienze digitali;

  • La centralità del cliente;

  • Una linea di prodotti semplici, potenti, efficaci ed efficienti;

  • Uno spirito imprenditoriale che spinga verso rapide trasformazioni tecnologiche e verso prodotti sempre più personalizzati

Quick Heal Technologies ha consolidato nel tempo un'esperienza unica, un'ampia competenza ed una meticolosa ricerca. L'empatia verso gli utenti ha da sempre guidato i fondatori nella gestione aziendale non perdendo così mai di vista la necessità di creare e ricercare prodotti che soddisfino le esigenze delle persone.


Highlights

Primi anni: 1993-1997

Quick Heal Technologies viene fondata nel 1993 inizialmente sotto il nome di CAT Computer Services Ltd. un piccolo centro di assistenza informatica con una sola stanza guidato da Mr. Kailash Katkar. Egli aveva molta fiducia nella propria maestria, nel proprio acuto senso degli affari e voleva usarlo per il solo scopo di soddisfare i clienti. Suo fratello minore, Sanjay Katkar, aveva appena terminato la scuola di ingegneria con un progetto riguardante gli antivirus che aveva suscitato l'interesse di tutti gli appassionati di computer. Iniziò così a progettare un prodotto per risolvere il problema emergente dei virus sui computer.

Nel 1994 viene rilasciato il primo Quick Heal antivirus per DOS seguito poi dalla versione per Win 3.1 nel 1995 e per Windows 95 nel 1996.

Quando Quick Heal presenta la propria soluzione antivirus, esistono già altre 10 compagnie concorrenti oltre ad una pirateria informatica dilagante. Per riuscire ad acquisire fette di mercato i fratelli Katkar si affidano alla loro rete di amici che gestiscono piccoli laboratori per le riparazioni dei computer per fare pubblicità al marchio mostrando i prodotti ai clienti che portano a riparare i propri PC. Questo canale ha fatto si che ancora oggi il servizio di supporto di Quick Heal sia il più grande esistente in India.


1998-2004 - Certificazioni Internazionali

Nel 1998 viene pubblicato online il primo sito www.quickheal.com.

Certificazioni internazionali: la compagnia consegue nel 2002 il Check Mark anti-virus di primo livello dalla WestCoast Labs per Windows Xp, seguito dal primo premio Virus Bullettin 100% per Windows 2000 Advanced Server.


2005-2007 - Centro di Sviluppo e Ricerca - Tecnologia DNAScan

Nel 2005 la compagnia compie un enorme salto tecnologico con l'introduzione della tecnologia DNAScan in grado di rilevare virus sconosciuti in tempo reale senza dipendere più dagli ultimi modelli di firma. L'azienda intanto consegue il 12° premio consecutivo Virus Bulletin 100% (a cui ne seguiranno molti altri fino ai giorni nostri) e rilascia Quick Heal 2005 Corporate, versione antivirus aziendale. La compagnia si distingue inoltre per essere la prima a rilevare i Black worm. Il software di ottimizzazione Quick Heal PC Tuner riceve la certificazione Microsoft per Windows Vista.

La linea di prodotti ottiene il 16° premio Virus Bullettin 100 % e il ChechMark AntiVirus di secondo livello dalla WestCoast Labs per Windows XP.

Il 2007 rappresenta un momento cruciale per l'azienda che cambia la denominazione originaria CAT Computer Services in Quick Heal. Nello stesso anno viene creato un centro di ricerca e sviluppo coordinato da un team di esperti.


2008-2013 - Partnership, Innovazione, Investimenti, Lancio in Italia

2008: Quick Heal Technologies diventa Partner certificato di Microsoft.

In India Quick Heal gode ormai di prestigio assoluto nell'ambito della sicurezza informatica – una realtà confermata anche dalla vittoria per la quarta volta consecutiva del premio CRN Channel Champions Award. Il marchio mantiene per il secondo anno consecutivo anche la sua posizione come seconda soluzione antivirus preferita nel segmento aziende.

2009: il brand ottiene il premio Emerging India Award che valuta le PMI Indiane più competitive a livello mondiale. Vince anche i premi Red Herring Asia Award e Deloitte Fast 50 Award.

2010: Quick Heal ottiene il premio Business Today's best Innovation SME per l'anno 2010.

L'azienda si amplia per includere anche soluzioni basate sul cloud compatibili con più piattaforme e dispositivi quali desktop, dispositivi mobili e reti. Si muovono anche i primi passi nel terreno della sicurezza per le piccole e medie imprese: si intraprende la strada del gateway security con la soluzione UTM denominata Quick Heal Terminator. Le soluzioni innovative includono adesso anche Mobile Security per Windows, Android e BlackBerry.

Il fondo di investimenti americano Sequoia Capital, dopo aver valutato il grande potenziale nella tecnologia per cercare di offrire un servizio completamente affidabile e senza problemi di sicurezza, investe nell'azienda 15 milioni di dollari.

2011: Lancio in Italia. Quick Heal stringe un accordo di distribuzione dei propri prodotti in Italia con netWork, azienda proprietaria del brand di distribuzione S-MART.

2012: nelle versioni 2012 degli antivirus viene introdotto il Browser Sandbox per il controllo delle pagine Web e nella serie 2013 un sistema avanzato di autoapprendimento. 2013: Quick Heal Total Security per Android vince i suoi primi AV-Comparatives per la sua ampia gamma di funzionalità.


2014-2015 Al fianco delle imprese...

Nel corso del biennio 2014 -15 lo sviluppo del colosso indiano è scandito dal lancio di una serie di prodotti per rafforzare la protezione delle reti informatiche e dei dispositivi mobili aziendali.

Come Seqrite Mobile Device Management la soluzione in Cloud che consente alle imprese di gestire la flotta di dispositivi mobili assegnati ai propri dipendenti per garantire la sicurezza dei dispositivi e la protezione dei dati aziendali dal furto o dall'utilizzo improprio attraverso l'uso di funzionalità quali web-filtering , antifurto e monitoraggio e grazie ad un interfaccia grafica centralizzata e report personalizzati. La funzionalità Seqrite Launcher permette inoltre di personalizzare l'utilizzo delle sole app e funzioni che vengono permesse dall'azienda.

Contemporaneo è il lancio Seqrite TERMINATOR (UTM), la soluzione definitiva per la sicurezza gateway per coloro che necessitano di una protezione completa per l'intera rete aziendale. Quello che un tempo era solo un Firewall, si è evolve in un'Appliance UTM che fornisce molte funzionalità di sicurezza, tutto tramite una sola Console.

Sempre nel 2015 arriva il momento del lancio di "Seqrite" nuovo brand specificamente dedicato alle soluzioni di sicurezza IT per le imprese e più in generale per le reti aziendali. Lo spettro delle competenze di Seqrite ha una vasta gamma di prodotti volti a massimizzare la sicurezza degli endpoint, la gestione unificata delle minacce (UTM), la gestione dei dispositivi mobili e molto altro.

Il marchio Seqrite ha consentito di migliorare ulteriormente il nostro portfolio di soluzioni e penetrare così in quei segmenti di mercato che pongono sfide più innovative: sarà lo strumento per rafforzare la presenza nel settore della sicurezza aziendale, messa a durissima prova da un aumento esponenziale degli attacchi informatici.

Non mancano riconoscimenti e premi: nel 2015 arriva il primo premio nell'IMC Technology Award per l'eccellenza nel settore informatico rilasciato dalla camera di Commercio Indiana e l'attestato nella categoria B2C nella classifica HOT 50 BRAND.


2016-2017 Uno sguardo al futuro…

Il 2016 è segnata dalla IPO (Initial Public Offering)di Quick Heal, prima vendita di azioni della società aperta al pubblico: Quick Heal si quota alla BSE (la Borsa di Mumbai). Dopo i primi assestamenti sul mercato, l'operazione ha visto l'interesse crescente di piccoli e grandi investitori che hanno mandato il titolo azionario alle stelle, dimostrando la stima e la fiducia nelle prospettive future da parte degli azionisti e aprendo un nuovo capitolo della nostra storia.

Sulla base degli studi del Quick Heal Threat Research, che rivelano un massiccio incremento ed un evoluzione delle minacce alla sicurezza dei dati rispetto l'anno precedente, Quick Heal risponde con un upgrade degli antivirus per gli Home User, la versione 17.00, affinata e ampliata secondo le specifiche consigliate dagli stessi utenti tramite feedback e suggerimenti. I ransomware rimangono la principale minaccia e in più rapida crescita in un mondo che connette ormai miliardi di dispositivi: la facilità di diffusione e di guadagno lascia presagire che i ransomware saranno sempre più lo strumento di punta dei cyber-criminali negli anni a venire.

Proprio per questo motivo la protezione contro i malware già esistente è stata ulteriormente potenziata con l'obiettivo di offrire maggiore protezione contro spyware, riskware e ransomware e altri tipi di malware. Contro il furto dei dati, si sono rafforzate le misure di sicurezza tramite nuove funzioni come l'anti keylogger e la tastiera virtuale, mentre sono state migliorate funzioni già esistenti quali l'Advanced DNAScan che protegge il computer da virus, trojan e malware di caratteristiche sconosciute, il Parental Control che aiuta i genitori a controllare e programmare l'accesso al PC dei più piccoli e il Safe Banking che rende sicure le transazioni online.

Non si ferma nemmeno la scalata a premi e certificazioni di eccellenza. Nel 2016, alla dodicesima edizione della Global Excellence Award negli Statu Uniti arriva il primo premio assegnato al cofondatore e CTO Sanjay Katkar nella categoria Sviluppo/Direzione e la medaglia d'argento nella categoria prodotti per la sicurezza e soluzioni per le piccole imprese Soho

Continua la spinta internazionale: Farokh Karani, Direttore Sales&Channel per il Nord America, è stato nominato da The Channel Company nella lista dei Channel Chief del 2016. Karani è stato selezionato per il ruolo di leadership che ha giocato nell'espansione di Quick Heal nel mercato nordamericano durante l'ultimo anno, avendo costruito una solida rete di partnership ancorata principalmente a Seqrite.

Affidandoci all'esperienza dei nostri tecnici, nuovi e ulteriori miglioramenti saranno il nostro obiettivo per il futuro: un futuro in cui si preannuncia una lotta sempre più dura tra i cyber-crminali e gli esperti di sicurezza IT.




Panoramica

Quick Heal Technologies è il principale fornitore indiano di strumenti di protezione Internet ed è leader nella tecnologia antivirus in India.

Continua a leggere »

Premi e Certificazioni

La qualità dei prodotti Quick Heal vanta innumerevoli premi e certificazioni a testimonianza della sempre crescente importanza del marchi a livello mondiale nel settore Antivirus e sicurezza informatica

Continua a leggere »

FAQ

Tutte le più frequenti domande sui prodotti Quick Heal

Vai alla pagina »

Partners

I partner sono la chiave del nostro successo. I nostri programmi sono progettati per far crescere il vostro business e la vostra esperienza.

Continua a leggere »

Chi siamo
Panoramica
La nostra storia
Premi & Certificazioni
Scheda riepilogativa
Clienti
Dicono di noi
Trova un rivenditore
Manuali e documentazione
Chiedi aiuto
Contatti
Rivenditori
Diventa rivenditore
Strumenti di supporto
Link rapidi
Rinnova ora
File di installazione
Versioni di prova
Come fare...
Contratto EULA.
Download Upgrade


S-MART è un marchio di proprietà netWork Sas
P.IVA: 05345670482

© 2017 nwk - Privacy Policy - Login