Utenti Home       Utenti Aziendali       Chi Siamo       Contratto EULA.

Dettaglio news

Attenzione alle finte chiamate da banche
Quick Heal Italia - GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014

In queste ultime settimane, moti lettori hanno condiviso le loro spaventose esperienze sul perdere denaro con chiamate fasulle da banche sul nostro blog. Continua a leggere per sapere come proteggerti da questo tipo di truffe.

 

Il phishing è definito come un qualunque attentato per ottenere informazioni personali e finanziarie. Più che altro, il phishing avviene tramite le e-mail. Queste mail inducono la vittima scelta a visitare un sito fasullo e dare dati confidenziali. Questo tipo di attacchi possono anche avvenire tramite SMS falsi (chiamati Smishing) o chiamate (denominate Vishing).

 

Ciò di cui parliamo qui è legato al Vishing, conosciuto anche come “voice phishing”. In molti casi è successo che le persone ricevessero chiamate che sembravano provenire dalla propria banca. Chi chiama di solito fa finta di essere un impiegato bancario. Nella maggior parte dei casi, chi chiama sembra essere un professionista e fornisce motivi convincibili per la chiamata. Dopo aver dato un falso senso di sicurezza, inganna la vittima facendole condividere dati personali e confidenziali come:

·         Numero di carta di debito/credito

·         Data si scadenza

·         Password

·         Pin ATM

·         ID e password dell’Home Banking e altre informazioni

Con questo tipo di informazioni tra le mani, il frodatore può facilmente effettuare transazioni illegali usando il nome della vittima.

 

Uno scenario reale

Uno dei nostri lettori è incorso in una situazione simile: ricevette una chiamata che sembrava provenire dal costumer care center della banca. Chi chiamava fu abile a convincere il nostro lettore che il suo account bancario e la sua carta ATM stavano venendo aggiornate. A questo scopo, erano necessari i seguenti dati:

  • Il numero di carta di debito
  • Numero CVV
  • Data di scadenza
  • Password
  • Numero account della cassa di risparmio

Più tardi, il nostro lettore scoprì che erano state effettuate mote transazioni illegali usando il suo account bancario che ammontavano a 65000?.

 

Come proteggersi da questo tipo di truffe telefoniche

Ecco una lista di consigli che banche come SBI, ICICI, HDFC hanno distribuito per i loro clienti.

  1. le banche e i loro rappresentanti non inviano mai ai loro clienti mail, sms o chiamate che chiedere loro informazioni personali, password o password SMS. Questi tipi di SMS, e-mail o chiamate sono attentati a prelevare, in modo fraudolento, denaro dal’account del cliente attraverso l’Internet Banking. Mai rispondere a questo tipo di chiamate, SMS e e-mail.
  2. mai rispondere a e-mail, SMS, o chiamate che ti chiedono di aggiornare o verificare il tuo USER ID, password, numero di carta di credito/debito, PIN, CVV, etc. informa la tua banca. Cambia immediatamente le tue password se hai accidentalmente rivelato l tue credenziali.
  3. non fornire informazioni personali o confidenziali su una pagine che può essersi aperta come pop-up.
  4. ricorda sempre che informazioni come  password, PIN, TIN, ecc sono strettamente confidenziali e non sono conosciute neanche da impiegati bancari. Non dovresti, perciò, divulgare questo tipo di informazioni, neanche se ti vengono richieste.
  5. non dare mai la prova di identità a nessuno senza una buona ragione
  6. non cliccare mai su link per accedere al sito della banca che trovi nelle mail
  7. accedi al sito della tua banca solo digitando l’URL nella barra di ricerca
  8. non fornire dettagli sul tuo account bancario a e-mail che offrono un lavoro o ti informano che hai vinto a una lotteria. Evita di aprire gli allegati a e-mail da mittenti sconosciuti.
  9. questi possono aiutarti a migliorare la sicurezza dell’online banking: la versione più nuova del sistema operativo, l’ultima versione del browser, la protezione firewall attiva, software up-to-date
  10. evita di accedere ad account bancari da Internet Cafè o computer condivisi
  11. quando sei nel sito della tua banca, cerca il simbolo del lucchetto o nella barra dell’indirizzo o nella barra dello stato. Verifica la sicurezza ciccando sul lucchetto

 

per concludere con un ultimo consiglio di sicurezza nell’online banking, evitate di entrare nel vostro account negli Internet Cafè o da computer usati da più persone.

 

Fonti dei consigli:

https://www.ucoebanking.com
https://www.onlinesbi.com
https://www.unionbankonline.co.in
http://www.icicibank.com
http://www.hdfcbank.com



 



Leggi tutte le news     |     Leggi tutti gli update
Ultime news

GIOVEDÌ 14 OTTOBRE 2021
Quick Heal: report 2° trimestre 2021 sulle minacce informatiche. Le minacce per Android
Il report trimestrale fornisce una panoramica dei rischi informatici più pericolosi e diffusi nel 1° trimestre 2021. Si divide in due sezioni, una per Windows e una per A...

leggi tutte le news

Premi e Certificazioni

La qualità dei prodotti Quick Heal vanta innumerevoli premi e certificazioni a testimonianza della sempre crescente importanza del marchi a livello mondiale nel settore Antivirus e sicurezza informatica

Continua a leggere »

Chi siamo
Panoramica
La nostra storia
Leadership
Premi & Certificazioni
Scheda riepilogativa
Clienti
Trova un rivenditore
Manuali e schede tecniche
Chiedi aiuto
Contatti
Update
Rivenditori
Diventa rivenditore
Strumenti di supporto
Link rapidi
Rinnova ora
File di installazione
Supporto
Contratto EULA.

S-MART è un marchio di proprietà netWork Sas
P.IVA: 05345670482
Telefono: 055430352

© 2021 nwk - Privacy Policy - Cookie Policy - Login